Articoli

Post recenti
Post in evidenza

Come parlare del Coronavirus ai bambini


ll coronavirus (COVID-19) rappresenta una grande emergenza psicologica che ha travolto tutti noi ma soprattutto i bambini che sono stati i primi, con la chiusura delle scuole, ad aver modificato completamente la propria routine.

I bambini non solo si sono resi conto di molti cambiamenti ma soprattutto hanno percepito e continuano a vivere il pericolo e il rischio di questa emergenza sanitaria ed economica.

È necessario spiegare anche ai bambini cos’è il Coronavirus, come si trasmette e cosa possiamo fare per non contagiarci. Dopo questi chiarimenti è importante condividere cosa faremo a casa e come trascorreremo il tempo in famiglia in modo che per loro la situazione diventi il più prevedibile possibile.

Le principali indicazioni da seguire per affrontare e parlare di questo argomento con i bambini sono:

- Evitare di guardare i notiziari con i bambini. E’ importante dedicare un momento durante la giornata per vedere insieme del materiale di facile comprensione che usi termini semplici e chiari. Si possono usare dei racconti o dei video fatti da bambini. È possibile anche fare dei disegni con il bambino, l’importante è accompagnarli con parole rassicuranti e positive.

- Raccontare cos’è il Coronavirus, come si trasmette e cosa possiamo fare per proteggerci usando il linguaggio che solitamente impieghiamo per spiegare le cose complesse (ad es. altre malattie, situazioni difficili, insegnamenti) al bambino.

- E’ normale avere paura, soprattutto di fronte alle cose che non conosciamo. Se il bambino manifesta questa emozione è importante accoglierla e rassicurarlo. Gli adulti devono cercare di non avere atteggiamenti incongruenti, come ad esempio “non sta succedendo niente” ma fare scorte di cibo, per non rischiare che il bambino si senta ulteriormente confuso e in difficoltà a chiedere aiuto. Se non riuscite a calmare voi stessi non potrete trasmettere padronanza e sicurezza al bambino; in questi casi chiedete supporto ai familiari, amici e comunità, oppure consultate uno specialista.

- Ricordare al bambino tutti i professionisti che in questo momento ci proteggono e lavorano in tanti modi per la nostra salute e sicurezza.

- Infine i bambini devono continuare a fare le cose da bambini: giocare, fare i compiti, parlare di cose divertenti, imparare e fare cose nuove.

Ricordiamo di seguire i consigli sulle norme di igiene del Ministero della Salute e di rispettare tutte le normative disposte dal Governo in questo momento di emergenza, solo così possiamo dare l’esempio e il nostro contributo per combattere il Coronavirus.

Proteggiamoci e proteggiamo.

Cerca per tag
Archivio
Segui Carelab
  • Facebook Basic Square
  • Google+ Basic Square