Che cos'è?

Un attacco di panico è una condizione improvvisa di intensa paura o di ansia che può portare a fiato corto e vertigini o battito cardiaco accelerato. 

 

I sintomi prevalenti sono  la comparsa di forte batticuore, fiato corto, una sensazione di sbandamento o testa leggera, sudorazione, tremore e senso di morte imminente, disturbi allo stomaco e all’intestino,  sensazione di irrealtà con formicolii e vampate di caldo e freddo, paura di perdere il controllo o impazzire.

 

L’attacco di panico si caratterizza per il fatto di comparire all’improvviso e di essere acuto e inatteso. Questa imprevedibilità  lascia nel soggetto un intenso stato di paura-ansia che il fenomeno si ripresenti.

 
 

Attacchi di panico

Aree di intervento > Adulti

Da cosa sono causati gli attacchi di panico?

Tra i fattori che causano gli attacchi di panico possiamo individuare:

  • problemi di salute (respiratori, cardiaci, tiroidei)

  • esposizione  a lunghi periodi di stress

  • utilizzo di droghe, eccesso di alcol o caffeina

  • utilizzo di alcuni farmaci

 

Soluzioni

La persona , subito dopo un attacco di panico,  inizia a strutturare credenze sbagliate in merito a ciò che è avvenuto: da quel momento associa la situazione (ad esempio il trovarsi in quello specifico posto), la cosa o le persone al concetto di pericolo, e  quindi inizierà ad evitare quella situazione, quella cosa o quelle persone, oppure essi diverranno causa di uno stato di estremo allarme.

Risulta  utile ed efficace parlare con un professionista del proprio problema, guardare alle cause, e imparare come gestire questa situazione con esercizi, dialogo terapeutico, tecniche di rilassamento.