Cos'è l'ansia da separazione?

Si tratta di una reazione di ansia eccessiva che il bambino manifesta quando le sue principali figure di accudimento, specialmente la mamma, si allontanano da lui o quando è in presenza di figure non familiari.

I bambini con  ansia di separazione tendono ad esprimere paure irrealistiche e persistenti riguardo al verificarsi di eventi catastrofici che li possano separare per sempre dai genitori (es. malattie, incidenti),

possono manifestare ansia eccessiva al pensiero di doversi separare per andare a scuola, spesso hanno difficoltà all’ora di andare a letto e possono insistere perché qualcuno stia con loro finché non si addormentano, posso avere incubi frequenti e risvegli notturni. Quando si trovano ad essere separati dai genitori possono manifestare sintomi fisici quali mal di testa, vomito, mal di stomaco, dolori addominali.

Sebbene uno stato di ansia da separazione sia normale nei bambini molto piccoli, può diventare un problema in età successive, poiché impedisce lo svolgimento delle normali attività scolastiche e sociali, lo sviluppo del senso di sicurezza e dell’autonomia del bambino.

Da cosa è causata?

L’ansia da separazione può svilupparsi dopo qualche evento di vita stressante (per esempio, la morte di un parente o di un animale domestico, una malattia del bambino o di un parente, un cambiamento di scuola, un trasloco in un’altra zona, o un’immigrazione), oppure a causa di modalità relazionali che inconsapevolmente possono rinforzare alcune paure del bambino.

Cosa si può fare?

Tale separazione richiede una sorta di “svezzamento”, è un passaggio e come tale non può avvenire in maniera brusca, ma deve essere graduale e fatto con tanto amore, pazienza e comprensione. Il bambino deve pian piano capire che anche se si allontanano, i genitori non scompaiono per sempre, e ciò porta il bambino a sviluppare un senso di sicurezza maggiore nel legame con l’adulto. Questo obiettivo si può raggiungere lavorando contemporaneamente con più modalità.

Il coinvolgimento dei genitori è di fondamentale importanza. Il terapeuta insegnerà loro come rispondere alle richieste e ai comportamenti dei bambini, in modo da non rinforzare le loro paure e di conseguenza il disturbo. Essi verranno guidati ad accompagnare il proprio piccolo all’acquisizione di nuove abitudini e al superamento di questa fase transitoria della crescita.

 
 
 
 

Ansia da separazione

Aree di intervento > Bambini