Cos'è una separazione?

Una relazione di coppia può essere fonte della felicità più grande o esserlo per una parte della nostra vita, ma può divenire poi anche fonte di profondo dolore e di perdita. Essendo un organismo vivo, la coppia vive appunto, cresce e si trasforma gradualmente nel tempo: se questa crescita e trasformazione non avvengono nella direzione positiva, si può arrivare a profonde crisi, sofferenze, allontanamenti, rabbie, indifferenza, fino ad arrivare, come oggi frequentemente accade, alla decisione (di uno o entrambi i partner) di separarsi.

 

Il malessere che dà inizio al processo separativo, riguarda sia il tipo di coppia che si è formata sulla base di bisogni inconsci o di crescita (ad esempio uscire di casa, divenire autonomi, entrare nello status di adultità, divenire genitori),  sia il tipo di coppia che soccombe nel tempo di fronte alla fatica del vivere quotidiano e disinveste progressivamente nel legame.

Da cosa puo’ essere causata una separazione?

Quando una coppia  si avvia verso la strada della separazione, questo avvenimento non è quasi mai un fulmine a ciel sereno, ma solitamente viene preceduto da conflitti insanabili in varie sfere della vita di coppia, crisi coniugali anche ripetute, sofferenze reciproche, distanza, fine del vero dialogo, perdita dell’intimità fisica ed emotiva.

 

Le condizioni più comuni (una o più di esse insieme) che possono essere correlabili  alla fine di un matrimonio o di una convivenza sono:

  • rapporti con le famiglie di origine

  • nascita di un figlio

  • educazione dei figli

  • infedeltà e/o nascita di una nuova relazione

  • malattie, lutti

  • perdita del lavoro o cambiamenti molto stressanti

  • problematiche di dipendenza

  • questioni finanziarie

Soluzioni

Le conseguenze di una separazione  toccano quasi tutti i lati della nostra esistenza, a partire da un profondo cambiamento dei piccoli momenti della routine quotidiana.
Sul piano psicologico il divorzio è considerato una perdita affettiva importante che racchiude in sé tante altre perdite (economiche, pratiche, sociali, familiari, ecc.). Ciascun partner dovrà rielaborare la perdita della persona significativa della propria esistenza, affrontare tutte le reazioni emozionali ad esse connesse, e accettare di vivere senza l’altro che continua la sua vita indipendente da lui. Ciascun partner dovrà affrontare aspetti emozionali importanti con la separazione. 
La persona che decide di interrompere la relazione si trova a fare i conti con il peso della responsabilità della decisione, e la sua mente sarà invasa dal dubbio di aver fatto la scelta giusta e dai sensi di colpa per aver abbandonato la compagna e per non trascorrere più lo stesso tempo con i figli; chi viene lasciato, emotivamente maggiormente coinvolto, vive una dolorosa esperienza di abbandono e di rifiuto che può intaccare in modo molto profondo l'autostima e la fiducia nell'amore e nel futuro. 

 

Nonostante ciò, affrontare al meglio una separazione si può.

 

Affidandosi a dei colloqui con un professionista, è possibile trasformare gradualmente i sensi di colpa e fallimento in nuovi equilibri per affrontare la vita; comunicare l’evento ai figli nella maniera più serena possibile; affrontare ed elaborare le proprie emozioni compreso il dolore; trovare nel tempo un dialogo civile con l’ex compagno; ripensare in modo nuovo e diverso la propria persona, ristrutturare la propria vita.

 

In particolare,  nel caso di presenza di figli, si evidenzia l’estrema importanza dell’essere guidati ad una buona co-genitorialità, ricordando che se termina il ruolo di coniugi/conviventi, rimane quello di genitori, da imparare a portare avanti costruttivamente in una nuova modalità.

 
 
 
 

Separazione -

Prima, Durante e Dopo

Aree di intervento > Coppia