Articoli

Post recenti
Post in evidenza

Sapevi che abbiamo almeno 5 modalità diverse per esprimere e ricevere amore? Scopri quali sono le tu



La parola "amore" è tra le più cariche di significato e significati nella lingua italiana e nella vita di tutti noi, ma, proprio per questo, è sovente oggetto di conflitti o confusione.

Migliaia di film, canzoni, libri, fanno ampio uso del termine, e sono note a tutti le espressioni comuni quali "l'amore è una cosa meravigliosa", o "l'amore fa girare il mondo", che stanno ad indicare quanto il sentirsi amati sia una necessità fondamentale degli esseri umani.


Da dove impariamo a comunicare gli affetti?

Nella prima infanzia ogni bambino sviluppa modelli emozionali unici. Alcuni bambini, per esempio, sviluppano una scarsa autostima, mentre altri acquisiscono un adeguato concetto di sè; alcuni elaborano un buon senso di sicurezza in se stessi, altri no; alcuni ancora si sentono amati e considerati mentre altri si sentono non amati e non apprezzati.

I bambini che si sentono amati dai loro genitori e dalle altre persone, svilupperanno e parleranno un linguaggio emotivo principale basato sul modo in cui questi genitori e queste persone gli hanno espresso il loro bene.

In seguito, potranno imparare altri linguaggi d'amore, ma avranno sempre maggiore facilità ad usare il loro di base.

Anche i bambini che non si sentono amati apprendono un linguaggio d'amore principale; sarà però un linguaggio distorto, come accade per i bambini che non imparano bene la grammatica ed hanno un vocabolario limitato. Ciò non significa che questi bambini non possano imparare a comunicare bene, solo dovranno impegnarsi di più rispetto a chi ha avuto un modello positivo e facilitante.


I cinque principali linguaggi dell'amore

A seconda dunque dei modelli appresi nell'infanzia e dalle persone a noi più vicine durante la crescita, ognuno di noi ha sviluppato un canale preferenziale di comportamenti, azioni, atteggiamenti, più o meno consapevoli, atti a ricevere o a donare l'affetto e l'amore a qualcuno ed in particolare al nostro partner.


Ecco i cinque principali linguaggi dell'amore:


1. Parole

Un modo in cui è possibile esprimere amore, consiste nell'utilizzo del piano verbale, cioè nell'uso di parole costruttive rivolte all'altra persona.

Rientrano in questa modalità, ad esempio, le frasi di complimenti sinceri, le parole di incoraggiamento, le parole di rassicurazione, le parole gentili, le richieste rispettose che non pretendono.

Ecco alcuni esempi:

"Queste patate sono squisite. Sei davvero brava in cucina"

"Grazie per aver portato fuori le spazzature"

"Dovresti proporre questo tuo lavoro, è davvero pregevole!"

"Mi fa stare bene averti accanto, mi accompagneresti sabato in quel posto?"


2. Momenti speciali

Consistono nella disponibilità di offrire all'altro la propria piena attenzione, offrendo una conversazione di qualità, guardandosi, parlandosi, o facendo qualcosa insieme.

Rientrano in questa modalità, ad esempio:

- trascorrere un weekend insieme in montagna

- trovare il tempo di giocare con i figli o di parlare con loro delle esperienze che vivono a scuola

- organizzare con il partner una cena speciale per voi due

- dedicare un piccolo momento la sera per ascoltare la sua giornata

- regalarsi un momento per fare qualcosa di diverso, o di piacevole o di divertente o di rilassante con l'altra persona.


3. Doni

Un dono è qualcosa che possiamo tenere in mano e dire: "Ha pensato a me", o "Si è ricordato di me". Il dono è un simbolo di quel pensiero; non importa il suo valore materiale, ma il fatto di aver pensato alla persona a cui è destinato.

I doni possono essere di qualunque tipo, dimensione, valore.

Esempi di questa modalità di amare possono essere:

-- doni acquistati

- doni realizzati da sè

- regali di denaro

- dono della propri presenza fisica ed emotiva

- regali per occasioni

- regali senza motivo specifico.


4. Gesti di servizio

Rappresentano la disponibilità a compiere qualcosa che il proprio partner apprezza, a cercare di fare gesti graditi all'altro, ad esprimere il proprio amore compiendo azioni per lui/lei.

Rientrano in questo canale di espressione tutte quelle azioni anche quotidiane che fanno piacere o apportano sollievo all'altra persona, ad esempio:

- far trovare la cena pronta

- portare fuori il cane

- aiutare nelle pulizie

- dare aiuto pratico quando l'altra persona è stanca

- anticipare qualche azione di collaborazione pratica, prima ancora che l'altro arrivi a chiederla


5. Contatto fisico

È il modo di dare e ricevere amore che si mette in atto attraverso l'uso del tatto.

Quest'ultimo può assumere varie forme, ed interessare punti diversi del viso o delle mani o del corpo dell'altra persona. Può inoltre essere volontario e richiedere molta attenzione, come ad esempio eseguire un massaggio, opppure implicito o istintivo, come toccare una spalla all'altro.

Esempi di questa modalità di amare, possono essere ad esempio:

- accarezzare

- prendere la mano

- rapporti sessuali

- massaggi

- stare in contatto corpo a corpo

- coccolare

- un breve bacio, un abbraccio.


In coppia

Dopo aver letto i cinque principali modi di amare, hai individuato qual è il tuo? E quello del tuo partner?

Se sono diversi, essi possono essere spesso la causa di malintesi nella coppia o di sensazioni di non sentirsi abbastanza amati od apprezzati.

Se così fosse, parlane con il tuo partner e con un consulente, potrete ritrovare presto molta serenità imparando come comunicare con nuova sintonia all'interno della vostra coppia.


Fonte: Dr. Gary Chapman

Chi ha scritto questo articolo?

Vai al profilo della d.ssa Cristina Paroni, Psicoterapeuta

Vorresti chiedere una consulenza personalizzata?

Contattaci al 340 995 4267 o mandaci una mail a info@carelabpadova.it

Vai alla sezione Servizi per le Coppie



Cerca per tag
Archivio
Segui Carelab
  • Facebook Basic Square
  • Google+ Basic Square