Articoli

Post recenti
Post in evidenza

I nostri bisogni e il nostro bisogno di benessere: nuove soluzioni


Quali sono i nostri bisogni di oggi e come li possiamo gestire?

Sveglia, colazione, doccia, portare i figli a scuola, leggere le mail prima di iniziare a lavorare, giornata immersi in ufficio, rientrare nel traffico, gestire la famiglia, preparare la cena, e magari trovarsi un’ora per andare in palestra o andare a fare la spesa.

La giornata di ognuno di noi è in media molto veloce, piena di impegni e di orari, e la vita di oggi, professionale, familiare o sociale, ci dà un’infinità di stimoli ma altrettanto ci richiede un’infinità di obiettivi da raggiungere, energie, performance di alto livello, concentrazione.

Dobbiamo essere uomini che portano risultati tangibili sul lavoro, attivi, in salute, informati di politica e finanza, internet, capaci di dedicarsi alla famiglia quando rientrano a casa; dobbiamo essere donne talentuose nella professione, belle, sportive, brave mamme, curate.

Insomma, oggi siamo dentro una vita intensa, che va veloce, e dobbiamo fare tanto, in poco tempo, e molto bene.

Oltre all’impegno e alla fatica quotidiana, spesso tutto ciò, per fortuna, porta anche ad una stabilità economica, a soddisfazioni personali, alla costruzione di qualcosa che amiamo come ad esempio una famiglia, una carriera, delle esperienze.


Ma…se invece non raggiungiamo ciò che ci sta a cuore? E se queste ricompense non bastano? E come stiamo durante la nostra quotidianità, al di là dei grandi obiettivi a cui tendiamo?

Ci fermiamo mai ad ascoltarci? Sappiamo quali sono i nostri piccoli grandi bisogni? E quelli di chi ci sta accanto? Li nutriamo?


I bisogni universali

I nostri bisogni sono spinte interne di varia natura; abbiamo ad esempio i bisogni fisiologici (respirare, mangiare,…)i bisogni emotivi (essere amati, essere autonomi,…) se sappiamo ascoltarle e soddisfarle ci sentiamo in uno stato di benessere, altrimenti a qualche livello non staremo bene.

Nel 1954 lo psicologo A. Maslow categorizzò nella sua cosiddetta piramide motivazionale i principali bisogni dell’essere umano, definendoli in:

  • bisogni fisiologici: fame, sete, sonno, termoregolazione, ecc. Sono i bisogni connessi alla sopravvivenza fisica dell'individuo.

  • bisogni di sicurezza: protezione, tranquillità, prevedibilità, soppressione preoccupazioni e ansie.

  • bisogni di appartenenza: essere amato e amare, far parte di un gruppo, cooperare, partecipare.

  • bisogni di stima: essere rispettato, approvato, riconosciuto.

  • bisogni di autorealizzazione: realizzare la propria identità in base ad aspettative e potenzialità, occupare un ruolo sociale.

I bisogni fondamentali, una volta soddisfatti tendono a non ripresentarsi, mentre i bisogni sociali e relazionali tendono a rinascere con nuovi e più ambiziosi obiettivi da raggiungere.

Tali bisogni sono universali per ogni essere umano, e guidano il comportamento verso azioni che possano soddisfarli.


I bisogni di oggi

Ma quali sono altri importanti necessità che ognuno di noi oggi ha?

Molto spesso non abbiamo l’abitudine di fermarci, e “sentire” con la mente, con il corpo, con lo spirito di cosa avremmo bisogno in quel momento. La vita di oggi ci dà molti risultati, ma ci crea anche molti bisogni, che il più delle volte o non conosciamo, o trascuriamo. Ecco qualche esempio.

  • Il bisogno del benessere e di rilassarsi. Per il nostro cervello e il nostro organismo, sarebbe bene ogni tanto fermarsi, e o non fare nulla, o dedicarsi a qualcosa di piacevole, divertente, o tranquillizzante

  • Il bisogno di fare manutenzione alle relazioni. Nella frenesia in cui viviamo, quante volte trascuriamo il rapporto con un caro amico, con i figli, o con il nostro partner? Ogni relazione, soprattutto la relazione di coppia, non può rimanere vitale e duratura se non prendiamo del tempo e degli strumenti per darle cura e coltivazione.

  • Il bisogno di crescita personale. Per sentirci attivi, competenti e stimolati, abbiamo bisogno di pensare che possiamo sempre apprendere nuove informazioni utili, che possiamo migliorare su qualcosa, che possiamo evolvere continuamente, senza rimanere fermi al solito punto.

  • Il bisogno di altre dimensioni. Oltre alla dimensione concreta e relazionale che viviamo ogni giorno (cose da fare, casa, lavoro, sport, colleghi, amici, partner, figli, hobby,…), a volte si sente il bisogno di sapere che possono esistere altri aspetti della realtà, altri punti di vista, altri livelli, che vanno a dare più respiro, ad allargare, ad alleggerire, la dimensione quotidiana in cui ci troviamo. Ad esempio possiamo sentire il bisogno di una dimensione spirituale, di intimità, celebrativa, di appartenenza ad un gruppo, di esperienze nutrienti fuori dalla routine.

  • Il bisogno di risolvere problemi. Ogni giorno ci si presentano mille piccoli o grandi problemi da risolvere, personali, di lavoro, economici, materiali, casalinghi, familiari; oppure possono insorgere malesseri fisici od interiori. Abbiamo bisogno di sentirci competenti nel saperlo fare, o di sapere che possiamo imparare a farlo, o di sapere che ci sono soluzioni possibili da applicare, strumenti idonei, ed esperti a cui rivolgerci

Ma come dare ascolto e soddisfare tutti questi nostri bisogni, se conduciamo una vita in cui non abbiamo mai tempo?

La prima azione da fare è costruire tempo. Come?

Con due semplici azioni:

  1. ottimizzare le 24 ore. Imparare a gestire bene il tempo che si ha, seguendo una routine precisa ed efficace, aiuta molto ad evitare spreco di energie e di minuti preziosi.

  2. decidere consapevolmente di introdurre piccole cose nella propria routine settimanale che diano ricarica, benessere ed energia per affrontare al meglio tutto.

Come faccio a trovare il tempo per il mio benessere se non ho il tempo?

Se senti di non avere tempo per te, per spostarti, se ti fermi un attimo solo dopo le 22 della sera, se non puoi prenderti gli impegni di altri appuntamenti, ma desideri fare comunque qualche piccola cosa per te, risolvere qualche malessere, o sentirti meglio, prova a sperimentare uno dei tanti ed utili nuovi metodi che il mondo della salute e del benessere oggi ci propongono: lezioni veloci in palestra; telemedicina; diete facili e sane; app per piccole meditazioni guidate; ed in particolare una innovazione veramente utile e comodissima: la consulenza professionale online ed i corsi tematici online. Impara in modo piacevole, trova la soluzione ad un problema o ad un malessere, scopri nuove strade per stare bene semplicemente usando la tecnologia ed il tuo computer.

Il mondo di oggi ci sfida e pretende continuamente molto da noi, ma ci dona anche tante meravigliose opportunità proprio attraverso gli strumenti che abbiamo sottomano tutto il giorno come il tablet ed il pc: scoprile online anche per la tua salute psicologica, per gestire l’ansia, il peso, il cibo, lo stress, le relazioni: non rinunciare a stare bene ed a vivere al meglio.

Chi ha scritto questo articolo?

Vai al profilo della d.ssa Cristina Paroni, Psicoterapeuta

Vorresti chiedere una consulenza personalizzata?

Contattaci al 340 995 4267 o mandaci una mail a info@carelabpadova.it



Cerca per tag
Archivio
Segui Carelab
  • Facebook Basic Square
  • Google+ Basic Square