Articoli

Post recenti
Post in evidenza

La rieducazione della scrittura per migliorare la calligrafia dei bambini


L’imparare a scrivere non è un atto innato e al giorno d’oggi, purtroppo, 1 bambino su 5 in età scolare presenta dei problemi di scrittura, grafo-motori o una vera e propria disgrafia.

Molto spesso i genitori e gli insegnanti richiedono ai bambini di scrivere di più, credendo che così la loro calligrafia possa migliorare naturalmente, ma difficilmente ciò si verifica, anzi: il reiterare un gesto sbagliato non fa altro che rafforzare l’errore.


Cosa si deve osservare nel bambino che scrive? Per prima cosa è importante prestare attenzione al gesto prodotto, all’impugnatura della penna e alla seduta adottata: tutti questi elementi possono portare ad una calligrafia scorretta o comunque difficoltosa.


Qual è il professionista competente a cui rivolgersi in caso di problemi di scrittura? Se si vuole ricevere un giudizio sulla scrittura, il più oggettivo e professionale possibile, è importante rivolgersi all’“Educatore del gesto grafico”: egli è infatti il professionista che si occupa delle difficoltà di scrittura ed è specializzato nell’ambito di un eventuale intervento migliorativo sui problemi grafo-motori. Tale professionista (disciplinato ai sensi della L. 4/2013 è un grafologo con specializzazione in “Educazione al Gesto Grafico” che, una volta individuato il tipo di problema grafo-motorio presente, interviene attraverso un percorso individuale di rieducazione mirata, o fa sviluppare i prerequisiti necessari per imparare a scrivere bene attraverso un percorso a piccoli gruppi di prevenzione alla disgrafia.


In cosa consiste la rieducazione della scrittura? La rieducazione della scrittura è quell’attività guidata dall'esperto, di solito in incontri individuali, che aiuta la persona a far scrivere bene o al meglio delle proprie possibilità e senza dolori. L’educatore del gesto grafico, una volta individuato il tipo di problema grafo-motorio presente, interviene attraverso un percorso individuale in cui reimposta la corretta postura, la corretta impugnatura della penna, fa eseguire degli esercizi di pregrafismo e di riapprendimento del modello corsivo minuscolo e maiuscolo. Alle attività prettamente grafiche si alternano poi esercizi di respirazione, di rilassamento, e giochi, che sviluppano e migliorano la motricità generale del corpo e la motricità fine della mano.


Perchè è importante la Rieducazione? Se è vero che un comportamento motorio poco efficiente, una volta acquisito, è molto difficile da eliminare, è altrettanto vero che nella maggior parte dei casi si può intervenire e correggere tale apprendimento scorretto utilizzando un percorso di Rieducazione della scrittura, prima di togliere al bambino questa opportunità e passare a suggerire l’uso del tablet/computer o limitarlo nell’uso del corsivo (proponendo il solo stampatello maiuscolo o script per scrivere). L’uso della tastiera come prima e unica soluzione diventa una limitazione inaccettabile, che si scontra con l’idea di pari opportunità e con il significato più profondo di potenziamento delle risorse che ognuno possiede.


Quanto dura la “Rieducazione della Scrittura”? La durata della rieducazione è variabile e soggettiva perché dipende dalle condizioni iniziali del soggetto e dalla disponibilità di quest’ultimo ad applicarsi nel seguire le indicazioni del Rieducatore del Gesto grafico.

In generale il percorso può avere la durata di 15-25 incontri settimanali di 60 minuti ciascuno.


Cosa si deve fare per iniziare un percorso di “Rieducazione della Scrittura”? Per iniziare un percorso di rieducazione è necessario innanzitutto visionare la scrittura del bambino attraverso i quaderni di scuola (meglio se sono accessibili anche quelli degli anni precedenti), il diario scolastico o scritti vergati spontaneamente. Al fine di ottenere un risultato proficuo e il più rapido possibile è indispensabile avere il consenso/accordo del ragazzo nell'intraprendere il percorso, in modo che non vengano a mancare costanza e motivazione.


Chi ha scritto questo articolo?

Vai al profilo della d.ssa Chiara Dalla Costa, Educatrice del gesto grafico e Grafologa



Vuoi chiedere una consulenza personalizzata?

Contattci al numero 340 995 4267 o scrivici una mail a info@carelabpadova.it.


Cerca per tag
Archivio
Segui Carelab
  • Facebook Basic Square
  • Google+ Basic Square