Articoli

Post recenti
Post in evidenza

Come far durare una relazione di coppia?

La dimensione della coppia è uno spazio fondamentale della nostra vita, ed infatti è stata da sempre oggetto di studi e ricerche.

Che siate una coppia perfetta o in quotidiano conflitto per piccole e grandi cose, il quesito tocca tutti: esiste l’amore che resiste nel tempo?

Le statistiche non danno responsi definitivi. In Italia, secondo i dati dell’Istituto nazionale di statistica, nel 2015 sono stati celebrati 194.377 matrimoni, circa 4.600 in più rispetto al 2014. Ma nello stesso anno si è potuto registrare anche un consistente aumento del numero dei divorzi, che ammontano a 82.469 (il 57 per cento in più rispetto al 2014). Più contenuto è stato invece l’aumento delle separazioni, pari a 91.706 (solo il 2,7 per cento in più rispetto al 2014).

In ogni caso, sembra che tutti, o quasi tutti, sperino in un amore che non finisca mai.

Ma si sta insieme per abitudine o per sentimento?

Alcuni studi, perlomeno nel luogo in cui sono stati condotti, tenderebbero a propendere per la seconda opzione.

Ad esempio, in una indagine condotta nello stato di New York (Daniel O’Leary e colleghi; Stony Brook University), su centinaia di individui, i ricercatori hanno mostrato che nell’84% dei casi le persone sposate da oltre dieci anni si dichiarano molto innamorate, persino più di prima. Fra queste, oltre il 40% sceglie il punteggio massimo. Il sentimento rimane intenso anche dopo 30 di matrimonio. In generale, quindi, non si resta insieme se non c’è un amore forte.

Come fare dunque per far durare una relazione amorosa? Dipende dal tipo di partner o dalle abitudini della coppia?

Entrambi i fattori concorrono alla riuscita del rapporto nel lungo tempo.

Gli psicologi Patrick Bentler e Michaël Newcomb hanno studiato 77 coppie, di cui 24 divorziate dopo quattro anni di matrimonio. I risultati mostrano che c’è più possibilità di durata, di condivisione di emozioni e attività se i membri del la coppia si somigliano sotto vari aspetti: la bellezza fisica, l’età, gli interessi culturali e artistici.

Ma oltre a ciò, numerosi altri studi (John Constantine e Stephen Bahr, della Brigham Young University nello Utah; Balaraj Nayama, della Christ University di Bangalore, Carolyn Wenner all’Università del Tennessee), hanno dimostrato che una coppia può attivamente e volontariamente coltivare alcuni capisaldi per darsi più chances di essere un amore positivo e resistente (Nicolas Gueguen, Laboratoire d’ergonomie des systèmes, traitement de l’information et comportement di Vannes).

Eccone alcuni fondamentali:

1.Il senso di responsabilità

ovvero la capacità di attribuire a se stessi, a caratteristiche o cause interne personali, ciò che avviene, e non attribuirlo all’esterno, alla sfortuna o all’altro. Questo consente di non percepire le cose come ineluttabili bensì come modificabili e migliorabili, anche nel rapporto di coppia

2.L’amore con amicizia

Si è verificato come il tipo di amore più solido e soddisfacente, sia quello che includa anche alcuni fattori base tipici di una positiva amicizia: sostegno quotidiano, fedeltà, ascolto, aiuto reciproco

3.L’aspetto sessuale

Si è dimostrato come il sesso possa anche essere uno degli elementi di costruzione e di rafforzamento di una relazione. La ricchezza delle nostre relazioni sessuali influenza la nostra visione del rapporto nel suo insieme.

Naturalmente poi l’influenza è a doppio senso, cioè il nostro benessere di coppia globale migliora l’intimità sessuale.

4.La gratitudine

Ringraziare spesso il partner, ed essere ringraziati, aumenta la durata dell’unione, ed il senso di riconoscimento e connessione reciproca. La gratitudine ricevuta influenza intimamente il senso di soddisfazione di coppia.

E da ultimo, ma forse primo per importanza, per rendere una coppia solida e resistente alle sfide e al tempo, è fondamentale crescere insieme, o farsi accompagnare nel farlo nel momento in cui intervengano delle difficoltà.

Cerca per tag
Archivio
Segui Carelab
  • Facebook Basic Square
  • Google+ Basic Square