Le relazioni con i pari fra i pre-adolescenti sono centrali per la crescita e lo sviluppo. La scuola è per eccellenza l’agenzia educativa di riferimento per favorirle. A volte tuttavia proprio quest’ultima si rivela sede di comportamenti non sani per i ragazzi, caratterizzati da atti di bullismo, illegalità e utilizzo scorretto delle nuove tecnologie. Il web e i social network ampliano notevolmente le opportunità nel campo comunicativo e relazionale, ambito di grande interesse per i ragazzi. Tali strumenti possono tuttavia esporre i giovani a nuovi rischi, molto spesso legati ad un uso distorto o improprio. L’attività di sensibilizzazione rispetto a tali rischi permette di riconoscere il pericolo sia nella vita reale che in quella virtuale, e, attraverso una corretta anticipazione, a gestirli in modo corretto.

 

Obiettivi

  • Riconoscere le emozioni e capirne l’uso all’interno della cornice sociale.

  • Saper individuare le intenzioni e la comunicazione in sé e negli altri.

  • Apprendere come usare consapevolmente i social e anticiparne le conseguenze.

 

Modalità

Il laboratorio si propone agli studenti con attività molto vicine al loro contesto di vita, con visione e discussione di filmati, notizie ed esperienze personali. Vengono proposte esercitazioni in cui i partecipanti si allenano a riconoscere fenomeni di illegalità e inciviltà diffusa e ad attivarsi correttamente rispetto ad essi. Si promuove lo sviluppo di un pensiero legato all’informazione e alla prevenzione, che permette di agire in anticipazione rispetto ai rischi che si possono incontrare nelle reti sociali.

 

Età: dai 10 ai 16 anni

Incontri: 3. Durata: 1,5 ore l’uno.

Laboratorio

Bullismo e Cyberbullismo

Aree di intervento > Bambini > Laboratori