Articoli

Post recenti
Post in evidenza

Come usare i colori per migliorare la tua salute? - Parte 3

Maria Renata Scarabottolo | Operatrice Ayurveda


Con gli articoli di febbraio ed aprile 2020 abbiamo esplorato i 7 centri energetici, i chakra, e conosciuto le caratteristiche di ognuno.


Vediamo quindi oggi come utilizzare l’energia dei colori per migliorare i disequilibri che possono verificarsi nella vita di tutti i giorni, a causa per esempio di fattori quali stress, insonnia, tensioni muscolari o nervose.


I colori vengono definiti anche come rimedi di frequenza, in quanto l’energia degli stessi aiuta nel processo di conoscenza di sé stessi e dei propri talenti.


I colori principali sono: il rosso, l’arancione, il giallo, il verde, il blu, l’indaco ed il viola.

I primi tre sono attivanti, e vanno quindi utilizzati nel momento in cui ci sentiamo stanchi sia fisicamente che mentalmente, quando ci sembra di esser energeticamente vuoti, di non farcela.

Il verde è un colore centrale: unisce infatti i primi tre a quelli successivi, che sono invece rilassanti e vanno usati in caso di iperattività mentale, ad esempio.


Ognuno di questi ha un colore complementare o armonizzante, che serve quindi nel caso si verifichi un eccesso:



COLORE PRINCIPALE COLORE COMPLEMENTARE

rosso blu/verde

arancione indaco

giallo viola

verde rosso/rosa

blu arancione

indaco arancione

viola giallo





Quali sono quindi gli eccessi dati dai colori principali?


Il rosso porta all’ira; l’arancione alla lussuria; il giallo all’arroganza/all’orgoglio; il verde all’invidia; il blu a peccati di gola; l’indaco all’avidità ed il viola all’accidia.


Vediamo qualche esempio: se mi sento particolarmente iroso, sarò molto probabilmente in eccesso di rosso. Cosa fare? Lavoro con il colore complementare verde o blu: posso aiutarmi con il cibo verde ( mele verdi; kiwi; carciofi; rucola; lime; fagiolini; zucchine; salvia….), indossando dei vestiti blu, cercando di immaginare di “inspirare” questi due elementi, odorando frutti, fiori o piante di questi colori.


Non crediamo però che il tutto avvenga subito, può succedere che inizialmente la cosa si dimostri più difficile del previsto, perché può capitare che il colore armonizzante ci dia fastidio. Non demordiamo! Iniziamo lentamente, una o due volte al giorno pensiamo a questi colori, verrà in modo automatico il riequilibrio, che porterà quindi ad una nuova consapevolezza e sensazione di benessere.











#benesserefisico #massaggio

Cerca per tag
Archivio
Segui Carelab
  • Facebook Basic Square
  • Google+ Basic Square